FINALE SCUDETTO: ARZIGNANO GRIFO TRIONFA

Colleferro-25 Maggio 2006

Il GRIFO conquista il secondo scudetto della storia vincendo anche a Colleferro per 1 a 0. Rete di Wilhelm al 3' della ripresa.
LA VITTORIA DEL GRUPPO
Mister Fabian Lopez, al termine della partita per la conquista del suo primo scudetto: <<Si avvera un sogno lungamente inseguito, ma che abbiamo realizzato con pieno merito al termine di una stagione incredibile. E' stata una partita sofferta, ma alla fine la nostra forza, la nostra voglia di raggiungere questo prestigioso traguardo ha fatto la differenza. E' la vittoria del gruppo.>>

Serie A1: Finale scudetto gara 1 Arzignano Grifo-Nepi 3-1.

Arzignano-22 Maggio 2006

Vittoria meritata dei nostri ragazzi nella prima partita di finale scudetto disputata sabato pomeriggio al PalaTezze davanti ad un pubblico straordinario, con il C.U.G. capace di coreografie meravigliose. La gara, come ampiamente previsto, è stata molto equilibrata con le difese di entrambe le squadre che hanno avuto sempre la meglio sui rispettivi attacchi. Il primo tempo si chiude sul risultato di 1-1 ( Pinilla e Garcias ) con poche emozioni e  solamente due errori personali, prima di Corsini e successivamente di Musti, permettevano a Pinilla di rubare palla e di servire Amoroso per il 2-1 al quattordicesimo minuto della ripresa ed a circa un minuto dalla fine di chiudere la gara sul 3-1. Il ritorno si giocherà giovedì 25/05 a Colleferro alle ore 20.30, dove basterà anche il pareggio per conquistare il secondo scudetto della nostra storia.

Serie A1: Finale scudetto gara 1 Arzignano Grifo-Nepi.

Arzignano-19 Maggio 2006

Si disputerà domani al PalaTezze con inizio alle ore 16.45 ( diretta su RaiSport Satellite )  la prima partita di finale scudetto tra due formazioni che nelle ultime due stagioni si sono scontrate spesso. Da ricordare infatti, oltre alle gare in campionato, le due accesissime partite di coppa Italia: la finale della stagione 2004/05 persa dai nostri ragazzi ai rigori e il quarto di finale 2005/06 vinta dalla nostra formazione per 2-1. Molta attesa ad Arzignano per questa nostra inaspettata seconda finale scudetto e la speranza di tutti i nostri tifosi è che si ripeta la festa di quella notte storica. La partita si presenta molto difficile, il Nepi infatti è una squadra molto solida che concede poche occasioni da gol agli avversari e dotata di elementi validissimi quali il forte portiere italo-brasiliano Guerra, il capitano della Nazionale argentina Hernan Garcias, l' ottimo difensore Corsini ex Prato, il nazionale italiano Ippoliti ( domani assente per squalifica ),  il valido attaccante brasiliano Junior e soprattutto ben allenata da uno dei più bravi e preparati allenatori del mondo:  Mister Maurizi. Per il nostro allenatore qualche problema di formazione alle prese con i lievi infortuni dei giocatori Amoroso, Wilhelm e Guisande, patiti nella semifinale di sabato scorso contro la Luparense. Tutti sembrano però recuperabili e,  notizia dell' ultima ora, anche Riccardo Gaucci, che oggi pomeriggio disputerà l' ultimo allenamento di rifinitura con i compagni, sarà della partita. La speranza della società e di tutti i tifosi è di vincere la partita di domani, per poter poi disputare il ritorno previsto per giovedì 25/05 a Colleferro con la possibilità di poter usufruire di due risultati utili.

Serie A1: Trasferta a Colleferro contro il Nepi

Arzignano-17 Maggio 2006

La società Arzignano Grifo C/5 comunica che sono aperte le prenotazioni per la trasferta di gara 2 della finale scudetto a Colleferro contro il Nepi. Le iscrizioni possono essere effettuate nella sede dell' Arzignano Grifo al costo di 20 euro ciascuna, comprendente viaggio e ingresso. Il pullman partirà dalla stazione di Arzignano giovedì 25/05 alle ore 11.00 circa.

Serie A1: Finalissima  Arzignano Grifo - Nepi

Arzignano-16 Maggio 2006

Sarà il Nepi l'avversario dei nostri ragazzi nella finalissima scudetto, ieri sera infatti i gialloneri hanno sconfitto in gara tre la Roma  e si sono quindi qualificati. Si giocherà sabato al Palatezze con inizio alle ore 16.45 , mentre la gara di ritorno si disputerà giovedi 25 con inizio alle ore 20.30 nel palazzetto di  Colleferro con eventuale gara tre sabato 27 maggio alle ore 16.30 sempre in terra romana. Tutte e tre le partite saranno trasmesse in diretta televisiva da Rai Sport Satellite (canale 227).

Serie A1: Intervista a Presidente Ghiotto su Corriere dello Sport

Da il Corriere Dello Sport - Stadio de il 16 Maggio 2006

La carica di Ghiotto «Se l’Arzignano gioca come sa lo scudetto è nostro»
di Alessandro De Pietro

ARZIGNANO - Andrea Ghiotto è un uomo felice. Prima di tutto perché ha eliminato la rivale di sempre, la Luparense; poi perché il suo Arzignano ormai vede quella meta che ad un certo punto della stagione pareva solo un miraggio, un obiettivo possibile e allo stesso tempo distante. Ma Ghiotto, che è un presidente vero, guarda oltre. Lo sport non ti aspetta. Anche se vorresti fermare il tempo e goderti il momento, in attesa di sapere se la tua sarà una grande stagione o una stagione meravigliosa. Ghiotto pensa già agli scenari, soprattutto quelli europei, che gli si aprirebbero nel caso il sogno si avverasse. E all'Arzignano del futuro, ancora con Fabian Sergio Lopez in panchina e probabilmente con nuovi rinforzi in arrivo. Intanto però c'è un presente da vivere fino in fondo. In attesa che il campo scriva le ultime pagine di un campionato comunque da ricordare. « Vincere una semifinale così - commenta subito Ghiotto - è stato il massimo, per di più contro la Luparense. Ci sono appena quaranta chilometri di distanza, fra noi e loro, la rivalità è forte. E non da oggi. È stato come aver vinto mezzo scudetto».

Qual è stato il fattore che più di tutti ha fatto la differenza in questa serie?
«Principalmente uno: siamo arrivati al momento più importante della stagione in piena forma. Ho visto la Luparense invece un po' provata, magari stanca dopo una regular season condotta a ritmi molto alti».

Cosa la preoccupava essenzialmente prima delle semifinali?
«La loro forza. Sapevo cosa avremmo dato noi, era difficile capire se sarebbe stato sufficiente. La Luparense schiera la nazionale italiana in blocco. Batterla è durissima».

Quando ha capito di poter arrivare a questa finale?
«Solamente alla fine della seconda partita, non prima. Il calcio a 5 è uno sport altamente imprevedibile, basta un minuto per segnare due gol e passare dalla vittoria alla sconfitta. E andare a gara-3 sarebbe stato molto rischioso, la Luparense avrebbe riacquistato ancora maggior convinzione. Ed a quel punto poteva succedere di tutto ».

Arzignano in finale, merito soprattutto di chi?

«Dell'allenatore. In particolare della sua straordinaria capacità di fare gruppo, di amalgamare tanti bravi giocatori e trasformarli in una squadra forte e compatta. Lo spogliatoio è alla base di ogni successo, non soltanto nel calcio a 5. L'anno scorso, ad esempio, il nostro era spaccato, senza amalgama».

E Lopez da Arzignano non si muove?
«Assolutamente no, ha già rinnovato con noi prima dell'inizio dei play off e questi risultati non fanno altro che confermare l'assoluta bontà della nostra scelta. L'Arzignano vuole andare avanti con lui».

Presidente, adesso quanto crede nello scudetto?
«Io allo scudetto ho sempre creduto, figuriamoci ora».

Cosa la rende così ottimista?

«Ho grandi giocatori. Bravi ed esperti. Sanno interpretare al meglio ogni istante della partita e fare sempre la scelta giusta. In questa rosa c'è chi ha vinto Campionati del Mondo e chi ha giocato finali di Coppa dei Campioni. Con fondamenta come queste non posso che essere fiducioso ».

Basta l'Arzignano che ha eliminato la Luparense per vincere lo scudetto?
«Se interpretiamo la finale così come abbiamo affrontato la Luparense vinciamo noi. Abbiamo la fortuna e il merito di arrivarci senza infortunati e con una squadra al massimo della forma. E questo può incidere molto ».

Premio-scudetto?

«Consistente, ma non fatemi aggiungere altro. Di più non posso dire».

E dopo?

«Mi impegnerò a costruire una grande squadra. Promesso».

Rinforzi in quale reparto?

«Ci servono tre giocatori, uno per reparto. Li abbiamo già individuati ».

Una squadra più forte per vincere la Coppa dei Campioni?

«Non so se la vinceremo ma sicuramente la rosa che allestiremo dovrà arrivare almeno al girone finale. Facciamo però un passo alla volta, giochiamo prima questa finale-scudetto. Per pensare alla Coppa dei Campioni ci sarà tempo. Anche se è già un bellissimo pensiero».

Serie A1: Prevendita biglietti per la Finale scudetto.

Arzignano-15 Maggio 2006

La società Arzignano Grifo C/5 comunica che inizierà domani martedì 16/05 la prevendita dei tagliandi validi per l' ingresso alla partita di finale che si disputerà sabato 20/05 alle ore 16.45. Il costo del biglietto è di 10,00 euro. La dirigenza comunica inoltre che gli abbonati avranno diritto di sedersi al proprio posto fino alle ore 16.00.

Serie A1: Semifinale scudetto gara 2 Luparense-Arzignano Grifo 1-2.

Arzignano-15 Maggio 2006

Impresa straordinaria di Mister Lopez e dei suoi ragazzi che centrano la seconda finale scudetto della nostra storia, dopo una partita spettacolare, umile, sofferta e talmente intensa da vietare ai deboli di cuore. Primo tempo dove la nostra formazione riesce a contenere la Luparense e con due micidiali ripartenze chiude in vantaggio la prima frazione per 0-2 ( Pinilla, Amoroso ); ripresa invece di sofferenza per i biancorossi sostenuti anche da circa duecento splendidi tifosi con la Luparense che fin dall' inizio del tempo schiera Feller, che non aveva giocato nei primi venti minuti, come portiere di movimento e come nella gara d' andata l' estremo difensore trova da lontano il gol che porta i padovani sul risultato di 1-2 a circa dieci minuti dalla fine. I ragazzi di Mister Velasco iniziano a questo punto una serie di assalti disperati alla porta difesa da Guisande che si dimostra semplicemente straordinario parando tutto e colpendo addirittura un palo clamoroso. Gli ultimi secondi di gara non riservano più grosse emozioni, mentre nella curva dei nostri sostenitori si può scatenare la gioia per un risultato insperato da tutti alla vigilia dei play-off. Si deciderà stasera in gara tre la squadra avversaria in finale scudetto. 

Serie A1: Semifinale scudetto gara 2 Luparense-Arzignano Grifo.

Arzignano-12 Maggio 2006

Si giocherà domani sera con inizio alle ore 18.00 (diretta televisiva su RaiSport satellite) il ritorno della semifinale scudetto tra la nostra formazione e la corazzata padovana allestita dal presidente Zarattini,considerata da tutti gli addetti ai lavori la grande favorita per la vittoria finale. Dopo la strepitosa vittoria ottenuta martedì sera in gara 1, i ragazzi di Mister Lopez sono chiamati domani ad un' altra prestazione superlativa per provare ad eliminare i fortissimi cugini. Tutta la rosa è a disposizione del tecnico argentino  con l' unico dubbio riguardante la presenza del colombiano Pinilla ancora alle prese con il solito problema alla caviglia. Si attende il pubblico delle grandissime occasioni ad assistere ad uno spettacolo che si preannuncia di altissimo livello tra due compagini ricche di campioni straordinari.

Lutto in casa Samia.

Arzignano-12 Maggio 2006

Nel pomeriggio di mercoledì 10 maggio è mancato il padre del nostro amico Roberto Zanin, amministratore della ditta Samia s.a.s. nostro sponsor principale. Il presidente Andrea Ghiotto, tutti i dirigenti, lo staff tecnico e tutti i giocatori partecipano con profonda commozione al dolore di Roberto e di tutta la sua famiglia per la scomparsa del caro papà Bruno.

Trasferta a S. Martino di Lupari.

Arzignano-10 Maggio 2006

Da giovedì 11 maggio saranno disponibili presso la sede dell' Arzignano Grifo, sita in corso Matteotti 113 ad Arzignano, 75 tagliandi validi per la gara di ritorno di sabato 13 maggio Luparense-Samia Grifo. La partita inizierà alle ore 18.00. La società comunica inoltre che metterà a disposizione dei tifosi un pullman gratuito con partenza alle ore 15.30 di sabato dalla stazione di Arzignano.

Serie A1: Semifinale scudetto gara 1 Arzignano Grifo -Luparense 6-2

Arzignano-10 Maggio 2006

Una prestazione strepitosa da parte dei nostri ragazzi permette alla nostra formazione di vincere  gara 1 ieri sera al Palatezze e di portarsi in vantaggio nei confronti dei favoriti cugini padovani. Partita super di tutta la squadra in fase difensiva con ripartenze micidiali che colpiscono ripetutamente la difesa avversaria, capitan Marcio stellare insieme ad un grandissimo Andrea Bearzi e ad un ottimo Benitez guidano  i compagni verso la vittoria importantissima in vista della gara di ritorno. Primo tempo che inizia subito con la Luparense in attacco che si porta subito sullo 0-1 con Bertoni ma con grande determinazione i nostri ragazzi ribaltano il risultato prima con Wilhelm ( pallonetto fantastico su indecisione della difesa patavina) successivamente con bomber Amoroso. Nel finale di tempo al 18°minuto rigore netto per fallo subito da Bearzi che Marcio trasforma per il 3-1, a quindici secondi dalla fine una ripartenza micidiale sempre del capitano Marcio che serviva Bearzi per il 4-1. Secondo tempo che inizia subito con la Luparense che usa  Feller come portiere di movimento creando occasioni da gol e  proprio lui  sigla il 4-2 con un bel tiro dalla distanza. La partita continua con un sterile possesso palla dei padovani  fino ad un altra ripartenza micidiale di Bearzi che serviva sul secondo palo Benitez per il 5-2. Finale di gara con il pubblico di casa in delirio per lo spettacolo a cui ha assistito mentre, sempre il monumentale capitano Marcio, colpiva con un altro micidiale pallonetto da lontano per il 6-2 finale. Sabato prossimo con inizio alla ore 18.00 si disputerà a San Martino di Lupari la partita di ritorno, servirà come ieri sera il miglior Arzignano per riuscire ad eliminare i favoriti cugini.

Lettera aperta del Presidente del Grifo Andrea Ghiotto.

Arzignano-07 Maggio 2006

Arzignano. " Alla vigilia del grande e atteso derby tra Arzignano e Luparense, valevole per la semifinale play-off scudetto, è mia intenzione, con queste poche righe, augurare un regolare  e corretto svolgimento della gara sia in campo che sugli spalti. Il derby, sentitissimo da queste parti sin dai tempi della serie C, è un appuntamento che le due tifoserie aspettano con ansia così come i protagonisti in campo. In nome dello sport e della sana rivalità spero vivamente che prevalga sugli spalti un comportamento di civiltà e di fair play da ambo le parti, che renda onore il più possibile alla partita e ai colori delle due bandiere. Avremo il tutto esaurito al PalaTezze e speriamo di fare tutti insieme uno sforzo perché prevalga il buon senso davanti anche alla telecamera della tv di RaiSport che trasmetterà l' incontro in diretta a livello nazionale. Nello stesso momento mi auguro con tutta franchezza e onestà che anche la terna arbitrale, incaricata alla conduzione del match, sia protagonista di una giornata di grande equilibrio e professionalità che possa mantenere la situazione in pugno sia sul campo che, di conseguenza, sugli spalti senza alimentare, come invece è successo anche nel recente passato, nervosismo gratuito per colpa di alcune decisioni a volte incomprensibili ai più. Insomma  spero con il cuore che sia una giornata di sport vero sotto tutti i punti di vista, limpido e solare in ogni senso."                         Il  Presidente Andrea Ghiotto.

Serie A1: Semifinale Arzignano Grifo- Luparense.

Arzignano-05 Maggio 2006

Dopo la sofferta vittoria ottenuta in gara 3 con la sorprendente squadra dell' Augusta, la Luparense si qualifica per la semifinale e sarà quindi il super derby veneto a decidere quale delle due contendenti disputerà la finale scudetto. Martedì prossimo si giocherà gara 1 al PalaTezze con inizio alle ore 19.00 ( diretta Raisport Sat canale 227 mentre il ritorno si giocherà a S. Martino di Lupari sabato 13 con inizio alle ore 18.00. La dirigenza comunica che la prevendita dei biglietti per la partita interna inizierà nella giornata di lunedì 08/05 e terminerà martedì 09 alle ore 15.30 presso la sede di C.so Matteotti. Il prezzo del biglietto sarà di euro 10,00. Gli abbonati avranno il diritto di sedersi ai loro posti fino alle ore 18.30.

Serie A1: Gara 2 Arzignano Grifo-Lazio 6-0  d.g.s.

Arzignano-04 Maggio 2006

Nel tardo pomeriggio di ieri la Divisione calcio a 5 ha pubblicato nel  Comunicato Ufficiale n° 633  le decisioni prese dal Giudice Sportivo riguardanti la gara che si è disputata martedì sera al Palatezze e come previsto ha decretato giustamente la vittoria a nostro favore squalificando fino al 31/12/2007 il patron laziale Fabio Cragnotti, il Mister Tallarico per due giornate, i giocatori Bellomo e Forghieri fino al 18/10/2006, il giocatore Alcaraz per una giornata e una multa di 6.000,00 € alla stessa società romana. I nostri ragazzi ritorneranno in campo per la semifinale d'andata martedì 9 maggio e solo dopo la terza partita tra Luparense ed Augusta di questa sera si saprà se si giocherà al Palatezze o ad Augusta.

Serie A1: Gara 2 Arzignano Grifo-Lazio sospesa.

Arzignano-03 Maggio 2006

Si è giocata ieri sera la partita di ritorno dei quarti di finale dei play-off scudetto con un epilogo sconcertante ed assurdo; la gara è stata sospesa infatti dagli arbitri  al nono minuto del secondo tempo sul punteggio di 0-1 per la Lazio. Dopo un primo tempo equilibrato  nella ripresa la formazione biancorossa inizia alla grande, costringendo la Lazio nella propria metà campo, fallendo numerose occasioni da gol e trovando in Alonso un baluardo insuperabile fino al fatidico minuto nove, quando Alcaraz commette un bruttissimo intervento sul connazionale Benitez, venendo giustamente espulso dai due direttori di gara. La panchina laziale con in testa Mister Tallarico e patron Cragnotti protesta vivacemente entrando sul terreno di gioco e gli arbitri decidono di espellere l' allenatore e il presidente. A questo punto, mentre il Mister si accomoda in tribuna, il presidente si rifiuta di lasciare il campo e si risiede in panchina. Dopo vani tentativi degli arbitri, dei suoi dirigenti e della squadra ( durati circa dieci minuti ) i due direttori di gara si vedevano costretti ad espellere il capitano Bellomo     ( responsabile della squadra ) e Forghieri lasciando in campo la Lazio con soli due uomini e quindi in base al regolamento fischiavano la fine dell' incontro tra il tripudio generale. Adesso la palla passa al giudice sportivo che oggi pomeriggio deciderà se assegnare la vittoria a tavolino ai nostri ragazzi come previsto. Negli altri incontri grande equilibrio con le sei formazioni impegnate costrette a giocare gara 3.