Fabrizio Amoroso, bomber di livello internazionale!
 
Arzignano 31 Ottobre 2006

Il biancorosso si piazza al diciannovesimo posto nell’European Futsal Golden Shoe 2005-06, primo tra chi gioca in Italia.
Fabrizio Amoroso, l’attaccante milanese dell’Arzignano Grifo, è considerato da tempo tra i migliori bomber europei! Una nuova conferma sul valore del giocatore biancorosso è arrivata dal principale portale internazionale del calcio a 5, www.futsalplanet.com, nell’ambito della quarta edizione dell’European Futsal Golden Shoe, l’equivalente della Scarpa d’Oro del calcio.
Nella rilevazione sulla scorsa stagione sono stati considerati i gol fatti e la percentuale di difficoltà del campionato di appartenenza. In definitiva sono stati infatti raccolti i dati inerenti alle reti messe a segno da tutti i giocatori dei campionati d’Europa, ed al primo posto è finito Betinho, giocatore brasiliano del Morlanwelz, la squadra campione del Belgio.
Alle sue spalle il georgiano Bokeria ed il rumeno Stoica. Scorrendo la classifica, dove trovano posto il brasiliano dello Sporting Lisbona Paulinho, e Butrin, kazako del Kairat Almaty, il primo giocatore del campionato italiano è proprio Amoroso, al diciannovesimo posto, che conferma dunque di essere tra i bomber più considerati a livello europeo.
In classifica anche il colombiano del Grifo, John Jairo Pinilla, al sessantesimo posto, e l’ex biancorosso Adriano Foglia, ora al Montesilvano, al settantatreesimo posto.
Una bella soddisfazione per l’attaccante milanese da anni trapiantato ad Arzignano, che gli deve dare ulteriori stimoli per proseguire con determinazione verso i prossimi obiettivi, il campionato e la Futsal Cup.
 
ALLIEVI : CADONEGHE-ARZIGNANO GRIFO 0-4
 
Arzignano 30 Ottobre 2006
Ancora una buona prestazione ieri a Cadoneghe per gli allievi che riescono a mantenere l'imbattibilità e la testa della classifica, riuscendo a vincere una partita molto equilibrata. Primo tempo chiuso sul risultato di 0-2 con poche occasioni da gol ma anche poche sofferenze in fase difensiva. Nella ripresa partita più aperta anche per merito dei giovani padovani che in più di un'occasione riescono ad impensierire il nostro portiere Savoiani ma nei minuti finali due ottime ripartenze consentivano di chiudere la gara sul 0-4. Buone le prestazioni di Vezzoni, Zerbato e Dalla Rovere. Marcatori : Vezzoni 3 e Castronovi 1.
 
UNDER 21 : MESTRE - ARZIGNANO GRIFO 5-9
 
Arzignano 30 Ottobre 2006
Terza vittoria consecutiva dei ragazzi di Mister Lopez che solamente nel secondo tempo riescono ad abbattere la resistenza della formazione veneziana. Primo tempo deludente della formazione biancorossa che non riesce a scardinare la difesa del Mestre chiusa negli ultimi metri del piccolo campo locale e subisce parecchie ripartenze che mettono spesso in difficoltà la difesa, mentre la situazione migliora nella ripresa con i nostri giovani sempre all'assalto, anche a causa del calo fisico dei ragazzi veneziani. Sicuramente domenica prossima al Palatezze con il Thiene servirà un'altra prestazione rispetto a ieri per riuscire ad ottenere i tre punti.
Marcatori : Fantacele 3, Dal Grande, Meneguzzo, Culpo, Raizzaro, Cosolaro e Hoxhaj 1.
 
SERIE A1: ARZIGNANO GRIFO - ROMA 3-4
 
Arzignano 30 Ottobre 2006
Arzignano – Prima sconfitta casalinga per l’Arzignano, che al Pala Tezze deve cedere nel finale alla Roma. I giallorossi hanno avuto il merito di crederci fino alla fine e a un secondo dallo scadere hanno segnato il gol vittoria con un tiro libero dell’ex di turno Cristiano Scandolara, ma soprattutto facendosi rimontare dal 3-1 al 3-4. Prima della partita è stata consegnata una targa ricordo proprio all’indimenticato ex biancorosso che due anni fa vinse ad Arzignano la coppa Italia Under 21.

Inizio shock dei giallorossi, che sbloccano il risultato dopo nemmeno trenta secondi grazie al diagonale di Duarte, abile a sfruttare una piccola indecisione della difesa. Il Grifo rialza subito la testa, ma Pinilla non arriva di un soffio sull’invito di Marcio. Ci prova anche Wilhelm, ma il suo tiro viene deviato in angolo da Barigelli; preme la squadra di casa, ed è Pinilla ad accendere la luce, con una giocata da campione sulla quale Bearzi non riesce a trovare la porta grazie all’uscito del portiere. Al 5’ botta di Marcio dalla destra, palla tra le mani di Barigelli; poi è Guisande a sciorinare un’uscita pazza che però porta la squadra ad un passo dal pari. Al 6’, poi, è strepitoso Barigelli, sul tiro ravvicinato di Bearzi, che aveva già fatto gridare al gol. E’ proprio uno show quello del portiere romano, che al 7’ dice di no alla girata dal limite dell’area di Amoroso. Guisande è attento sugli sporadici tentativi di una Roma in crescita, come al 10’ su Furlam. La pressione del Grifo porta I suoi frutti, ed al 10’ è Caruso ad inventarsi un diagonale da brividi, sul quale non può nulla il pur bravo portiere giallorosso. Il raddoppio è nell’aria, ed arriva al 12’, con Amoroso che appostato come un Lupo sul secondo palo non sbaglia sul passaggio di Danilo. E’ poi lo stesso centrale a fare tris, con un tiro da fuori al termine di una bella azione corale. La Roma attacca a folate, ma Danilo organizza al meglio la difesa. Al 17’ Scandolara è decisivo nell’intercettare un’imbucata di Bearzi per Pinilla. Ci prova anche Wilhelm, col solito tiro dalla sinistra, ma la mira è da correggere. La ripresa si apre come il primo tempo, e cioè con la Roma avanti a cercare il gol, ma stavolta Guisande è miracoloso sul tiro a botta sicura di Cipolla. Guisande al 2’30 commette una grave ingenuità, ma rimedia parando la punizione di Duarte. Poco dopo però i giallorossi trovano il gol, con Marchetti, su azione iniziata da Duarte. Poi Barigelli è strepitoso su Danilo. A metà frazione la Roma tenta la botta con Salomao, ma Guisande si allunga in angolo. La partita resta vibrante, e dopo che Marcio aveva sfiorato il gol del 4-3, Bearzi commette il sesto fallo e manda la Roma dal tiro libero, ma Duarte calcia forte sul palo. La Roma preme, e al 15’ pareggia con Cipolla, abile a chiudere triangolo ed insaccare. Salomao al 18’ avrebbe anche l’opportunità di passare in vantaggio, ma Guisande respinge d’istinto. Al 18’30 occasionissima per il Grifo, con Pinilla che salta il marcatore, calcia in porta, ma è il palo a dire di no al colombiano. Al 19’ poi Barigelli respinge in angolo il colpo di tacco sempre del colombiano. Nel finale assalto dei biancorossi alla porta di Barigelli, con il pubblico che si stringe al fianco della squadra. A 7’’ dalla fine, poi, Guisande esce dai pali, prova un tiro, perde palla e commette fallo: si va al tiro libero, stavolta con l’ex Scandolara che mette la parola fine al match!
 
ALLIEVI : DOMENICA CADONEGHE-ARZIGNANO GRIFO
 
Arzignano 27 Ottobre 2006
Domenica pomeriggio con inizio alle ore 15.00 presso il palazzetto dello sport di Cadoneghe scenderanno in campo per la quarta giornata di andata i ragazzi di Mister Baldisserotto che cercheranno di continuare la striscia positiva di inizio stagione. La gara non sarà sicuramente facile per i giovani biancorossi anche per le misure del campo, molto più grande della palestra abituale di San Bortolo. Saranno assenti Vedovato e Povoleri per infortunio , torna tra i convocati Capitan Dani.
 
UNDER 21 : MESTRE - ARZIGNANO GRIFO
 
Arzignano 27 Ottobre 2006
Domenica mattina terza gara di campionato per i ragazzi allenati da Mister Lopez che saranno ospiti dei pari età del Mestre. La formazione biancorossa cercherà sicuramente i tre punti anche in virtù delle numerose assenze nella squadra veneziana che ne limiterà sicuramente il potenziale. Tutta la rosa sarà a disposizione dell'allenatore che oggi ha deciso di non convocare Benitez.
 
SERIE A1 - ARZIGNANO GRIFO - ROMA
 
Arzignano 27 Ottobre 2006
Arzignano, si accendono le luci del Pala Tezze per la partitissima con la Roma
I biancorossi di Fabian Lopez ricevono la visita di una squadra desiderosa di riscatto dopo un inizio di stagione deludente – Si gioca alle 16.00 di sabato 28 ottobre 2006.

Arzignano - Nemmeno il tempo di prendere fiato dopo il blitz della settimana scorsa a Cesena, che l’Arzignano viene chiamato subito da un nuovo e quanto mai difficile avversario: la Roma! Sì, perché questo pomeriggio il Pala Tezze accenderà I suoi riflettori su una partitissima che metterà di fronte due delle squadre più importanti e blasonate di questo campionato. La Roma quest’anno ha cambiato moltissimo, dopo la fusione col Cinecittà: in panchina c’è Remo Arnaudi, artefice della scalata dell’ex Tc Garden dalla Serie D alla Serie A, mentre in campo trovano posto diversi elementi di grande qualità ed esperienza. In porta il neo nazionale Valerio Barigelli, giovane di grande talento, in difesa spazio alla coppia argentina Sanchez-Planas, ai lati l’estro ed il talento di Everton, Scandolara, Cipolla e Salomao, mentre in attacco via libera ai centimetri di Furlam ed alla forza dirompente di Duarte. Prima della sosta per gli impegni della nazionale, la Roma aveva scacciato I fantasmi di una crisi annunciata andando a vincere il derby con la Lazio Nepi. Non è stato un inizio di stagione coi fiocchi per I giallorossi, che verranno ad Arzignano con la voglia di cercare un risultato di prestigio. Di fronte, però, la Roma si troverà una squadra concentrata al punto giusto, e desiderosa di proseguire in questa serie positiva che dura da tre partite. Il quintetto di partenza dovrebbe essere confermato, con Guisande tra I pali, difesa affidata a Marcio, ai lati Pinilla e Wilhelm, ed in attacco il bomber Amoroso, che inizia a strizzare l’occhiolino alla classifica dei marcatori.

Le Altre Partite - Augusta-Luparense; Terni-Napoli; Marcianise-Perugia; Reggio Calabria-Montesilvano; Lazio Nepi-Bisceglie; Ponzio Pescara-Romagna; Samia Arzignano-Roma.

La Classifica - Luparense 15, Augusta 15, Samia Arzignano 10, Lazio Nepi 10, Montesilvano 10, Bisceglie 8, Roma 6, Reggio Calabria 5, Napoli 5, Marcianise 5, Terni 3, Perugia 3, Romagna 2, Ponzio Pescara 1.
 
UNDER 21 COPPA ITALIA : CORNEDO - ARZIGNANO GRIFO 1-5
 
Arzignano 25 Ottobre 2006
Prima gara di Coppa Italia e primo successo per i biancorossi allenati ieri sera da Mister Rossetti che vincono il derby con i pari età del Cornedo. Vittoria per i nostri ragazzi che non è mai stata in discussione ma complimenti ai giovani bluamaranto allenati da Pablo Lamanna che hanno disputato comunque una buona prestazione. Nella seconda gara del triangolare si affronteranno Thiene e Cornedo, con la formazione biancorossa che riposerà in attesa di incontrare il Thiene al Palatezze. Marcatori : Nicoletti 2, Fantacele, Knezevic e Dal Grande 1
 
SERIE A1 : Mister Rossetti: “Col Romagna la migliore partita del campionato”
 
Arzignano 25 Ottobre 2006
Il vice Lopez analizza la prestazione di Cesena e punta già il mirino sulla partitissima con la Roma

Arzignano – E’ tornato da Cesena con una vittoria importante, che ripropone la squadra al secondo posto, sebbene in compagnia di Lazio Nepi e Montesilvano. Ma contro il Romagna il Grifo non ha solo vinto, ma ha pure convinto, per gioco e per la prestazione generale. Per analizzare la partita del Carisport, e per puntare il mirino sui prossimi impegni, ecco le considerazioni del vice allenatore Mirco Rossetti.

Mirco, a Cesena l'Arzignano ha centrato la seconda vittoria consecutiva in campionato. Possiamo considerare positiva la prestazione offerta contro il Romagna?
“Certo. E’ stata una prestazione molto positiva, forse la migliore di quest'anno in campionato”.

Quali le indicazioni più positive emerse da questa partita? Quali invece gli aspetti sui quali lavorare in settimana?
“Il carattere dimostrato dopo il pareggio del 2-2: lì si è vista la vera forza della squadra. Sugli aspetti da migliorare direi che c’è da lavorare un pò sulla concentrazione (il Grifo che subisce 4 gol in una partita è un pò raro)”.

Credi che I risultati altalenanti in campionato di inizio stagione fossero imputabili ad una concentrazione della squadra già mirata alla Futsal Cup?
“Non credo, ma non ne sono sicuro”.

Parlando proprio della Coppa, che ricordo ti è rimasto dell’esperienza a Sarajevo?
“E’ stata un’esperienza bellissima, indimenticabile, sia dal lato sportivo, visto il risultato che abbiamo portato a casa, sia da quello umano, per aver conosciuto una realtà così lontana e così diversa dalla nostra”.

Sabato prossimo al Pala Tezze arriverà la Roma in una partitissima da non sbagliare. Quali insidie nasconde secondo voi questa partita?
“Partita da affrontare “da Grifo” altrimenti saranno dolori! Loro vengono da un gran risultato con il Nepi, e vorranno dimostrare anche da noi il loro grande potenziale”.

Infine sabato prossimo si giocherà lo scontro al vertice tra Luparense e Augusta. Chi vincerà?
“Vedo la Luparense favorita, ma le dimensioni del campo di S. Martino possono dare qualche speranza anche all'Augusta (su un campo come il Pala Tezze metterei sempre l' 1 secco per la Lupa)”…
 
UEFA FUTSAL CUP : ARZIGNANO GRIFO OSPITA L'ELITE ROUND DAL 04 AL 10 DICEMBRE
 
Arzignano 23 Ottobre 2006
Arzignano scelto dalla Uefa per ospitare l’Elite Round di Futsal Cup.
I Campioni d’Italia al pari di Chorzow, Dinamo e Godollo organizzeranno il girone di semifinale.

Arzignano – La Futsal Cup ad Arzignano! E’ ufficiale da lunedì pomeriggio: la Uefa ha avvallato la candidatura della società biancorossa per ospitare il girone di Elite Round della massima competizione europea per club, e dal 4 al 10 dicembre si accenderanno i riflettori del Pala Tezze su uno degli appuntamenti più importanti nel panorama internazionale del calcio a 5. Il sorteggio per conoscere le future avversarie di Pinilla e compagni si terrà a Nyon venerdì 3 novembre alle ore 14.00. Le altre sedi scelte dalla Uefa per organizzare i gironi di Elite Round sono state Mosca, Chorzow e Godollo, quindi da questo si deduce che il Grifo evita già una bella gatta da pelare che poteva essere la Dinamo Mosca. Dall’urna quindi l’Arzignano dovrà cercare di evitare le due spagnole, Pozo Murcia e Boomerang Interviu, sperando di pescare l’Action 21 Charleroi, ovvero l’avversario potenzialmente più alla portata.
"Appena ho saputo la notizia ho provato una gioia immensa -spiega il tecnico Fabian Lopez- sarà un'emozione fortissima portare ad Arzignano un girone di questa importanza e prestigio. Sono convinto che sarà un momento importante per promuovere l'immagine del calcio a 5 italiano in Europa".
 
UNDER 21: DOMANI PRIMA GARA DI COPPA ITALIA
 
Arzignano 24 Ottobre 2006
Domani sera con inizio alle ore 21.00 presso il PaladeGasperi di Cornedo Vic. prima partita di Coppa Italia per i ragazzi di Fabian Lopez che sono stati inseriti in un triangolare con Cornedo e Thiene. Si qualificherà al turno successivo solamente la prima classificata e quindi la partita di domani risulterà decisiva. Subito dopo l'allenamento di questa sera il Mister deciderà chi convocare anche in base agli infortuni patiti domenica mattina da alcuni elementi della rosa.
 
SERIE A1 : CESENA - ARZIGNANO 4-6
 
Arzignano 22 Ottobre 2006
Al Carisport decide la tripletta di bomber Amoroso – Poi Pinilla, Marcio e Wilhelm – Sabato prossimo al Pala Tezze partitissima con la Roma

Arzignano – L’Arzignano torna a brindare al successo in campionato dopo la sosta per gli impegni in Futsal Cup, conquista la seconda vittoria consecutiva e costringe il Romagna alla terza sconfitta di questo inizio di stagione. I biancorossi di Fabian Lopez hanno giocato una gara attenta, regolare, senza forzare troppo e cercando di limitare al massimo le sfuriate degli uomini di Pagana, sempre abili a colpire, specialmente in contropiede. Nel primo tempo i biancorossi chiudono in vantaggio di misura, 2-1. Apre Amoroso, con una girata da bomber di razza su rinvio di Guisande, replica Marcio che approfitta di una corta respinta di Weber, e per il Romagna è Caetano a trovare la via del gol, complice una deviazione della difesa.La ripresa si apre all’8’ con il gol del pareggio messo a segno dal capitano del Romagna, Almir Rossa, che sigla il gol dell’ex con un tocco morbido a conclusione di una perfetta azione personale sulla sinistra. Un minuto dopo l’Arzignano avrebbe l’occasione per riportasi avanti, ma Marcio si fa parare da Weber un rigore concesso per fallo su Danilo. Al 9’30 ci pensa Amoroso a rimettere la situazione in favore del Grifo, con una girata da applausi. Un minuto dopo il Romagna rimane con l’uomo in meno, per l’espulsione per somma di ammonizioni di Rossa, ed in inferiorità numerica subisce la quarta rete dell’Arzignano ancora con Amoroso, abile a spingere in rete un assist di Pinilla. Al 16’ tocca a Zancanaro trovare la via del gol che riapre la partita, mentre al 19’ è Pinilla a timbrare il cartellino, chiudendo alla perfezione un triangolo con Marcio. Nel finale c’è tempo ancora per il tiro libero di Wilhelm e per il gol di Caetano per il definitivo 6-4. Termina dunque con il successo del Grifo, il terzo di questo inizio di campionato, che proietta i biancorossi di nuovo al secondo posto della classifica, in compagnia di Lazio Nepi e Montesilvano, alle spalle solo di Luparense e Augusta. E sabato prossimo al Pala Tezze arriva la Roma per quella che sarà la partitissima di giornata.

Romagna-Arzignano 4-6
Romagna: Weber, Ariati, Tiago Daga, Rossa, Cavalli, Zancanaro, Lara, Caetano, Buratto, Guerra, Cavina. All. Pagana
Arzignano: Guisande, Culpo, Diogo Lanconi, Marcio, Wilhelm, Neizinho, Danilo Lanconi, Amoroso, Pinilla, Benitez, Bearzi, Bragaglia. All. Lopez.
Reti: pt Amoroso, Marcio, Caetano. St Rossa, 2 Amoroso, Zancanaro, Pinilla, Whilelm (tl), Caetano.
 
SERIE A1 : L'ARZIGNANO GRIFO torna a sorridere grazie ai gol del Lupo
 
Arzignano 23 Ottobre 2006
Amoroso è sempre più vicino alla leadership della classifica marcatori

Arzignano - Guardando la classifica e gli organici quella di Cesena poteva essere una partita facile per il Grifo Campione d’Italia, ma sono proprio queste le partite che possono racchiudere in sé mille insidie che vanno ben al di là del puro aspetto tecnico. L’Arzignano non ha tradito le attese contro il Romagna, ha centrato la seconda vittoria consecutiva ed ora può guardare con molta più tranquillità al proseguo del campionato. Dopo un avvio piuttosto difficile, complice la testa già alla Futsal Cup, adesso è il momento di riprendere contatto con la normalità. A Cesena sono state parecchie le indicazioni positive per il mister Fabian Lopez, che in campo ha fatto ruotare bene la rosa, ricevendo risposte incoraggianti da tutto il gruppo. Tra i pali Guisande ha commesso un’ingenuità sul quarto gol a partita ormai chiusa, ma in precedenza aveva reso facili interventi molto complicati. In linea difensiva Marcio ha sciorinato un ennesima prestazione di grande carattere, polmoni ed esperienza, riuscendo anche a trovare il gol. Il capitano ha potuto anche rifiatare qualche minuto più del solito, complice un Danilo di nuovo attento, ordinato e preciso. Importanti ai fini del risultato anche il dinamismo di Benitez e la consueta carica agonistica di Wilhelm, ma una volta di più ad essere assolutamente devastante è stata la coppia gol biancorossa, Pinilla-Amoroso. Il colombiano ha disputato una gara praticamente perfetta, coprendo, impostando e servendo assist ai compagni. Chi conferma sempre di essere indispensabile per il Grifo è il Lupo, Fabrizio Amoroso: per lui un’altra tripletta ed il posto d’onore sul podio della classifica marcatori. E sabato prossimo c’è la Roma, uno dei suoi bersagli preferiti…
 
ALLIEVI : ARZIGNANO GRIFO - ESTE 12-3
 
Arzignano 23 Ottobre 2006
Un'altra buona prestazione, soprattutto nel secondo tempo, permette ai ragazzi più giovani della società di ottenere una vittoria che permette loro di mantenere la testa della classifica. Dopo una prima parte di gara abbastanza deludente (fine primo tempo 3-1), la squadra nella ripresa si scatena e, grazie alle ottime prestazioni di Fongaro e Dalla Rovere, riesce a dilagare nel risultato fino al 12-3 finale. Marcatori : Vedovato e Fongaro 3, Vezzoni 2, Albertini, Dalla Rovere e Castronovi 1 ed un autogol.
 
UNDER 18 : ARZIGNANO GRIFO - REAL BONAVIGO 9-7
 
Arzignano 23 Ottobre 2006
Altra vittoria per i ragazzi di Frighetto che solamente nel finale di gara riescono a piegare la resistenza del Bonavigo dopo una prestazione altalenante. Buona però la reazione nel secondo tempo quando la squadra a circa dieci minuti dalla fine perdeva per 4-7. Primo tempo chiuso sul risultato di parità(4-4) con la formazione biancorossa sempre ad inseguire i veronesi, ad inizio ripresa il Bonavigo riesce ad allungare fino al 4-7 ma finalmente nei minuti finali la squadra ritrovava voglia,grinta e spirito e riusciva ad ottenere i tre punti. Da segnalare nella formazione veronese l'ottima prestazione dell'italo-argentino Morello. Marcatori : Caoduro 3, Cenzi e Leone 2, Carlotto e Yabre 1.
 
UNDER 21 : ARZIGNANO GRIFO- MONIEGO 9-4
 
Arzignano 23 Ottobre 2006
Seconda vittoria consecutiva per i ragazzi di Fabian Lopez e primato solitario in classifica dopo appena due giornate di campionato. Ieri mattina al Palatezze i veneziani del Moniego hanno resistito solo un tempo agli attacchi biancorossi, mentre nella ripresa hanno offerto debole resistenza. Buonissimo esordio dell'italo-brasiliano classe 1988 Andrè Fantacele e buon rientro anche del serbo Knezevic. Marcatori : Fantacele 3, Dal Grande 2, Culpo, Knezevic, Nicoletti e Hoxhaj 1.
 
SERIE A1 : CESENA - ARZIGNANO
 
Arzignano 20 Ottobre 2006
Arzignano a Cesena per continuare la risalita – C’è la novità Diogo Lanconi
Al Carisport, ore 21.00, il Grifo torna in campionato dopo la Futsal Cup – C’è bisogno di una vittoria convincente

Arzignano – Dopo la sbornia per la qualificazione all’Elite Round di Futsal Cup per l’Arzignano nemmeno il tempo di rifiatare che il calendario offre subito il recupero della gara di campionato rinviata la settimana scorsa proprio per gli impegni dei Campioni d’Italia in campo internazionale. La squadra di Fabian Lopez domani sera sarà impegnata in una partita che sulla carta appare molto facile, ma che in realtà nasconde in sé parecchie insidie. I biancorossi giocheranno al Carisport di Cesena, alle ore 21.00, contro un Romagna che ha bisogno come il pane di punti salvezza, e che quindi cercherà in ogni modo di togliersi la soddisfazione di vincere contro una squadra blasonata come l’Arzignano. Motivo d’interesse della sfida in terra romagnola sarà l’esordio in campionato con la maglia biancorossa di Diogo Lanconi, il fratello di Danilo che da qualche mese è al Grifo, ma cui mancava il transfert dalla Spagna per poter scendere in campo. Il tesseramento è stato completato, ed ora il giocatore sarà regolarmente a disposizione di Lopez, sperando che un problema muscolare alla coscia che si porta avanti da qualche settimana non gli impedisca di fare il suo esordio. Il Romagna attualmente è in piena zona retrocessione, ha collezionato solo due pareggi in quattro partite, e appare in evidente difficoltà. Un motivo in più per non prendere sottogamba l’impegno e cercare di tornare a casa con tre punti d’oro, che servirebbero non solo per il morale, ma soprattutto per una classifica che in caso di successo riporterebbe il Grifo al secondo posto, in compagnia di Lazio Nepi e Montesilvano, alle spalle solo del duo di testa Augusta-Luparense.
 
ALLIEVI : ARZIGNANO GRIFO - ESTE
 
Arzignano 20 Ottobre 2006
Terza gara di campionato per la formazione più giovane della società che domenica mattina alle ore 10.30 alla palestra di San Bortolo riceverà i pari età dell'Este C/5. Dopo le due ottime partite disputate finora i ragazzi sono chiamati a dimostrare la loro continua crescita e pertanto cercheranno sicuramente i tre punti per continuare a mantenere la vetta della classifica. Tutta la rosa sarà a disposizione di Mister Baldisserotto, con l'unica defezione di Negrin influenzato.
 
UNDER 18 : ARZIGNANO GRIFO - REAL BONAVIGO
 
Arzignano 20 Ottobre 2006
Domani si giocherà la sesta giornata di andata e i ragazzi di Frighetto affronteranno alla palestra di San Bortolo con inizio alle ore 15.30 i veronesi del Real Bonavigo, formazione pericolosa guidata in campo dall'italo-argentino Morello (classe 1988)giocatore di classe superiore e sempre titolare nella formazione di serie C1 allenata da Mister Pino Milella. Partita da non sottovalutare per la formazione biancorossa che deve continuare nel felice inizio di stagione e, prima del riposo della prossima settimana, deve assolutamente cercare di ottenere la vittoria per mantenere la testa della classifica. Tutta la rosa sarà a disposizione di Mister Frighetto, unico assente ancora il portiere De Cao per infortunio.
 
UNDER 21 : ARZIGNANO GRIFO- MONIEGO
 
Arzignano 20 Ottobre 2006
Seconda partita di campionato per i ragazzi allenati da Mister Lopez che domenica mattina con inizio alle ore 11.00 al Palatezze riceveranno i pari età del Moniego, che nella prima gara hanno pareggiato con il risultato di 8-8 contro il Cadoneghe. Partita molto insidiosa per la formazione biancorossa che non ha nessuna conoscenza dell'avversario, servirà pertanto concentrazione e grinta per riuscire ad ottenere i tre punti. Esordirà il nuovo italo-brasiliano Andrè Fantacele che ha ottenuto l'ok federale nella giornata di ieri e anche il serbo Knezevic finalmente sarà a disposizione dell'allenatore dopo aver risolto i suoi problemi scolastici.
 
SERIE A1 : CESENA - ARZIGNANO IN DIRETTA SU RAISAT
 
Arzignano 19 Ottobre 2006
La partita di sabato sera a Cesena (alle ore 21.00) verrà trasmessa in diretta su Rai Spost Satellite. La Rai si collegherà alle ore 20.30 circa per una sintesi del memorial Corrado Roma che si disputerà sempre al palazzetto di Cesena nel pomeriggio di sabato.
 
SERIE A1 : SABATO 21 OTTOBRE IL RECUPERO A CESENA
 
Arzignano 18 Ottobre 2006
Si disputerà sabato prossimo con inizio previsto alle ore 21.00 il recupero della gara Cesena - Arzignano Grifo valida per la quinta giornata di andata non giocata per gli impegni dei nostri ragazzi in Uefa Futsal Cup. Le due società, non avendo nessun giocatore convocato in Nazionale per il torneo amichevole in Brasile, si sono accordate senza problemi e ieri la Divisione Calcio a 5 ha ufficializzato con il comunicato n° 114 la data del recupero.
 
SERIE A1 : ARZIGNANO,ADESSO SOTTO COL CAMPIONATO !
 
Arzignano 17 Ottobre 2006
Wilhelm e Bearzi la fortuna di Lopez
A Sarajevo l’argentino ed il Golden Boy hanno giocato da fuoriclasse – Adesso servono punti per risalire la classifica in campionato

Arzignano – E’ ritornato in Italia con un grande entusiasmo l’Arzignano, reduce dalla positiva esperienza nel Girone Eliminatorio della Futsal Cup. La squadra di Fabian Lopez ha offerto a Sarajevo una grande dimostrazione di forza e compattezza, cancellando di fatto quelli che erano stati i dubbi emersi dalle prime gare di campionato sulla condizione psico-fisica dei biancorossi. Due vittorie ed un pareggio per il Grifo in Bosnia, al cospetto di squadre molto attrezzate come il Bratislava, il Partizan Sarajevo e soprattutto i kazaki del Kairat Almaty. Che l’Arzignano potesse passare il turno era nelle previsioni, che lo facesse convincendo come gioco e come risultati è stata una gran bella soddisfazione per il tecnico argentino, che da quando è sulla panchina biancorossa ha conquistato uno Scudetto, una Supercoppa Italiana ed una qualificazione per l’Elite Round di Futsal Cup. Niente male davvero. Il sorteggio per il secondo girone di Coppa avverrà a Nyon il 3 novembre, e fino ad allora la squadra dovrà tornare a concentrarsi solo ed esclusivamente sul campionato. Il turno di sabato scorso, saltato per l’impegno europeo, verrà recuperato sabato 21 ottobre, e la squadra sarà impegnata sul difficile campo del Romagna, squadra che finora ha raccolto molto meno di quanto seminato. Prima però la sosta, che risulterà utilissima a Lopez per recuperare la condizione ottimale dopo gli sforzi della Coppa. Quando tornerà il campionato, sabato 29 ottobre, al Pala Tezze ci sarà una partitissima, contro la Roma, altra squadra in difficoltà in questo inizio di stagione. Si ripartirà con qualche certezza in più, ad esempio quelle arrivate dalle prestazioni superlative di due elementi Fernando Wilhelm ed Andrea Bearzi, tornati a giocare a livelli di assoluta eccellenza. E poi se Guisande e Bragaglia parano come al Pala Zetrag… il Grifo può tornare a sognare!
 
Entusiasmo in casa Arzignano dopo la storica qualificazione in Futsal Cup
 
Arzignano 14 Ottobre 2006
I biancorossi sono tornati sabato da Sarajevo con un bilancio più che positivo – Ora si attende il sorteggio del 3 novembre

Arzignano – Stavolta è andata davvero come tutti si aspettavano. Nessuna brutta sorpresa per l’Arzignano dal girone di Futsal Cup disputato questa settimana a Sarajevo contro avversari di valore come gli slovacchi dello Slov Matic Bratislava, i bosniaci padroni di casa del Partizan Sarajevo, e soprattutto la corazzata kazaka del Kairat Almaty. I biancorossi tornano dall’esperienza in terra bosniaca con un bilancio più che positivo, vista la qualificazione all’Elite Round, addirittura come prima del girone. Si tratta in definitiva del miglior risultato della storia del club biancorosso, che due anni fa alla prima esperienza europea era stato eliminato al primo turno dagli sloveni dello Svea Lesna Lijtia. E’ servito il ricordo della brutta parentesi in Azerbaijan al gruppo biancorosso, che in Bosnia ha confermato tutta la sua maturità, raggiunta grazie a giocatori di valore assoluto, ma soprattutto grazie alla mano di uno dei migliori allenatori che ci siano in circolazione, Fabian Lopez. L’argentino, infatti, da quando è arrivato in Veneto ha portato in dote uno Scudetto, una Supercoppa ed ora la qualificazione per il secondo turno di Coppa dei Campioni. Se la regia ha dato il meglio di sé, lo stesso hanno fatto gli attori, gli undici giocatori che sono scesi in campo. In porta si sono avvicendati Guisande e Bragaglia, e per entrambi i voti in pagella hanno rasentato l’eccellenza. Specialmente quest’ultimo, impiegato solo nell’ultima partita, si è segnalato come uno dei migliori in assoluto, al pari di Wilhelm e Bearzi. Il difensore argentino ha messo al servizio della squadra tutta la sua esplosività atletica, specialmente contro il Kairat, risultando il più continuo, mentre il Golden Boy friulano ha sciorinato tutto il suo repertorio tecnico. La difesa è stata impeccabile per tutte le tre partite: Marcio e Danilo hanno dato sicurezza ed eleganza al reparto, mentre in avanti la coppia dei sogni composta da Amoroso e Pinilla hanno trovato il gol con incredibile facilità. Specialmente il bomber milanese ha timbrato il cartellino in tutte le partite, confermando di avere sempre il vizietto del gol. Infine, una speranza: dopo questa storica qualificazione la società ha già chiesto all’Uefa l’organizzazione di uno dei gironi dell’Elite Round. Sarebbe davvero bello poter vedere al Pala Tezze una delle grandi del futsal europeo come Boomerang Interviu, Pozo Murcia, Dinamo Mosca o Action 21 Charleroi. Parola al sorteggio del 3 novembre.
 
ALLIEVI : MASON - ARZIGNANO GRIFO 7-8
 
Arzignano 16 Ottobre 2006
Seconda vittoria per la formazione più giovane della società, ieri mattina a Mason Vic. i ragazzi di Baldisserotto e Biasi sono riusciti ad imporsi soffrendo soprattutto nella fase finale di gara. Dopo un primo tempo dominato chiuso sul risultato di 1-6, la squadra nella ripresa ha subito il ritorno dei giovani locali anche a causa di un notevole calo fisico e mentale, riuscendo però ad ottenere i tre punti che la mantengono a punteggio pieno dopo due partite. Marcatori : Vezzoni 4, Castronovi, Zerbato, Mecenero e Dani 1.
 
UNDER 18 : AUDACE- ARZIGNANO GRIFO 4-7
 
Arzignano 16 Ottobre 2006
Continua la cavalcata dei ragazzi allenati da Mister Frighetto che sabato pomeriggio hanno espugnato il difficile campo dell'Audace, riuscendo cosi a rimanere solitaria capolista del girone. Partita combattuta e vibrante dal primo all'ultimo minuto, con i giovani veronesi che si arrendevano solo nel finale di gara. Primo tempo chiuso dalla formazione biancorossa in vantaggio per 1-3 e ripresa stupenda per intensità e volontà con entrambe le squadre vogliose di superarsi, ma il maggiore tasso tecnico dei nostri ragazzi ha permesso loro di ottenere una prestigiosa vittoria. Marcatori : Yabre 4, Mancassola 2, Carlotto 1.
 
UNDER 21 : SPINEA - ARZIGNANO GRIFO 2-8
 
Arzignano 16 Ottobre 2006
Esordio in campionato e vittoria meritata dei ragazzi di Mister Lopez che ieri mattina hanno espugnato il campo dei veneziani dello Spinea. Gara equilibrata solo nella prima frazione di gioco chiusa sul risultato di 1-4 per la nostra formazione, mentre nel secondo tempo solo Arzignano in campo con numerose occasioni da gol fallite oltre ai gol realizzati.
Finalmente da questa settimana gli allenamenti verranno effettuati regolarmente da Mister Lopez con la concreta speranza che i ragazzi apprendano velocemente gli insegnamenti dell'allenatore per crescere molto velocemente e diventare al più presto una buona squadra. Marcatori : Benitez e Raizzaro 2, Culpo, Dal Grande, Nicoletti e Hoxhaj 1.
 
UNDER 18: AUDACE - ARZIGNANO GRIFO
 
Arzignano 13 Ottobre 2006
Si gioca domani la quinta giornata di andata del campionato Under 18 regionale con i ragazzi di Frighetto ( appiedato per un turno dal giudice sportivo ) impegnati nella difficile trasferta veronese con i pari età dell'Audace, attualmente primi in classifica a pari merito con i giovani biancorossi. Sicuramente sarà una gara molto equilibrata e agonisticamente impegnativa per entrambe le compagini; i nostri ragazzi per ottenere un risultato positivo dovranno dar fondo a tutte le loro energie, sia fisiche che mentali. Tutta la rosa è a disposizione del dirigente Negro Robertino che domani sostituirà in panchina il Mister.
 
ALLIEVI : MASON VIC. - ARZIGNANO GRIFO
 
Arzignano 13 Ottobre 2006
Si giocherà domenica mattina la seconda gara di campionato per i ragazzi allenati da Mariano Baldiserotto e Luca Biasi con la nostra formazione impegnata nell'insidiosa trasferta di Mason Vicentino. La formazione locale è considerata infatti da tutti gli addetti ai lavori la squadra favorita per la vittoria finale del campionato. Esordiranno questa settimana due nuove leve nate nel 1991, Vedovato Matteo e Mecenero Matteo, assenti la scorsa settimana per influenza. Questa partita servirà sicuramente ai due allenatori per valutare le potenzialità e la crescita di tutti i ragazzi a disposizione.
 
UNDER 21 : DOMENICA INIZIA IL CAMPIONATO
 
Arzignano 13 Ottobre 2006
Primo impegno ufficiale per la rinnovata formazione Under 21, allenata da quest'anno da Mister Lopez con l'aiuto del suo vice Mirco Rossetti. La squadra sarà infatti impegnata in terra veneziana ospiti della società Spinea C/5, formazione allenata dall'ex Luca Mastrogiovanni. La partita si presenta difficile per i nostri ragazzi che sono una formazione completamente nuova con alcuni elementi addirittura alla prima esperienza di calcio a 5. Sono rimasti dalla scorsa stagione solamente il capitano Mattia Dal Grande, il portiere Riccardo Faedo ed il laterale Davide Meneguzzo.
 
UEFA FUTSAL CUP : STASERA ALLE ORE 18.00 ARZIGNANO GRIFO - BRATISLAVA
 
Arzignano 13 Ottobre 2006
Inizierà fra tre ore l'ultimo incontro per la formazione biancorossa impegnata nel girone 1 della Uefa Futsal Cup. Avversario sarà il Bratislava già eliminato dalla competizione, servirà almeno il pareggio per la qualificazione matematica. Tutti i ragazzi sono a disposizione di Mister Lopez, Pinilla e Danilo,ammoniti nell'ultima partita disputata, dovranno evitare di prendere il cartellino giallo per non saltare , in caso di qualificazione, la prima partita dell'ELITE ROUND previsto per la prima settimana di Dicembre.
 
UEFA FUTSAL CUP : ARZIGNANO - BRATISLAVA 3-0
 
Arzignano 13 Ottobre 2006
L'Arzignano Grifo batte per 3-0 il Bratislava. Qualificazione storica al girone di semifinale (ELITE ROUND)che si svolgerà in Dicembre.
La partita si chiude sul risultato di 3-0 per i biancorossi con gol di Bearzi, Amoroso e di capitan Marcio.
 
UEFA FUTSAL CUP : ARZIGNANO GRIFO - ALMATY
 
Arzignano 12 Ottobre 2006
Il cuore dell’Arzignano regala in dote un pari prezioso contro il Kairat
Partita difficile contro i kazaki – Nella ripresa Pinilla guida la riscossa, reti di Wilhelm e Amoroso

Arzignano – E’ un pari il risultato della seconda partita dell’Arzignano in Futsal Cup. Rispetto al match col Sarajevo, Lopez rischia qualcosa in più e dall’inizio manda in campo un giocatore d’attacco in più. Guisande confermatissimo in porta, linea difensiva affidata all’esperienza di Marcio e Danilo, mentre in avanti spazio alla coppia gol per eccellenza: Amoroso e Pinilla. Nei kazaki la novità è il ritorno tra I pali del brasiliano Gustavo, assente contro il Bratislava per squalifica. Ritmo intenso fin dai primissimi secondi, con Amoroso che tenta la conclusione immediata sfiorando la traversa. La risposta è dell’ex nazionale brasiliano Waguinho, ma a Cacau non riesce il tocco sotto rete. La difesa kazaka cerca di non concedere spazi alle iniziative biancorosse, ma al 2’ Danilo riceve il suggerimento di Pinilla e scarica addosso a Gustavo in uscita. La risposta del Kairat è micidiale, con Picapau, ex stella della Liga Spagnola, che lascia partire un bolide dalla destra che si infila sull’angolino alto dove Guisande proprio non poteva arrivare: 0-1. Gira bene palla il Kairat, con un ispiratissimo Etienne, che al 3’40 costringe Guisande ad un ottimo intervento d’istinto. Pinilla tenta spesso di cambiare passo alla squadra, ma di fronte si trova una difesa attenta ed organizzata, oltre che un marcatore, Cacau, piuttosto difficile da superare. Visto che davanti si fatica a trovare varchi, sia Marcio che Danilo cercano di aiutare i compagni. Al 9’ l’imbucata di Marcio per Bearzi viene deviata da Etienne, con il pallone che per poco non beffa Gustavo. Entra Wilhelm, e l’argentino tenta di dare una scossa alla squadra con un paio di conclusioni da fuori che fanno venire i brividi al portiere. Ci prova anche in contropiede il Grifo, ma Benitez non riesce a far arrivare a Bearzi la palla del possibile pari. Tentativo di Danilo al 15’, con palla fuori di poco. E’ Wilhelm da fuori a creare i maggiori pericoli per il Kairat, ma le sue bombe non trovano lo specchio della porta per un nonnulla. Il Grifo non riesce a concretizzare: ci riesce allora il Kairat alla prima occasione utile. Discesa sempre sulla destra di Etienne in contropiede, e pallonetto che non lascia scampo a Guisande: 0-2. Ed è proprio il portiere argentino a salvare un minuto dopo sul tiro a botta sicura di Samokhvalov. Al 16’30 Pinilla non vede Amoroso solo davanti la porta, e sfuma così una buona opportunità. E’ sempre Wilhelm il più pericoloso, come al 17’: tiro di poco alto. Al 19’30 Guisande si lascia andare ad un’uscita pazza sul finale, perde palla ma per fortuna il tiro di Etienne colpisce la traversa. Il Grifo sfiora il pareggio al 14’30: imbucata di Danilo, tacco di Pinilla e palla che si stampa sul palo. Nella ripresa si assiste a tutta un’altra partita, con l’Arzignano in campo con una grinta ed una voglia incredibile di rimettere a posto il risultato. Dopo un’occasione per Etienne, arriva il gol di Wilhelm, il migliore dei biancorossi, abile a spingere in porta un perfetto suggerimento di Pinilla: 1-2. Il Kairat reagisce, e Guisande si allunga sulle conclusioni di Etienne e Mukado. Preme sull’acceleratore il Grifo, e dopo un’occasione per Pinilla è lo stesso colombiano ad ispirare il gol del pareggio, con un’azione circense che colpisce il palo. Sul pallone vagante si avventa come un falco Amoroso che insacca nonostante il disperato tentativo del portiere: 2-2. La reazione del Kairat è nel velenoso tiro di Cacau, sul quale è decisivo Guisande in tuffo. Dal 16’ l’Almaty sceglie la soluzione del portiere di movimento, a conferma della volontà di voler vincere a tutti i costi la partita, con Gustavo che esce sistematicamente dai pali.

Il tabellino
Arzignano-Kairat Almaty 2-2
Arzignano: Guisande, Caruso, Marcio, Wilhelm, Neizinho, Danilo, Amoroso, Pinilla, Benitez, Bearzi, Bragaglia. All Fabian Lopez
Kairat Almaty: Khalyavin, Terentyev, Bondarev, Waguinho, Mukado, Butrin, Samokhvalov, Kazakov, Batov, Etienne, Gustavo, Picapau, Cacau. All Saab
Reti: pt 2’30 Picapau, 15’20 Etienne. St 3’ Wilhelm, 6’30 Amoroso
Note. Ammoniti: Pinilla, Samokhvalov, Danilo

La Classifica – Arzignano e Kairat 4, Sarajevo 3, Bratislava 0
 
UEFA FUTSAL CUP : ARZIGNANO GRIFO - KAIRAT ALMATY 2-2
 
Arzignano 12 Ottobre 2006
Il cuore dell’Arzignano regala in dote un pari prezioso contro il Kairat
Partita difficile contro i kazaki – Nella ripresa Pinilla guida la riscossa, reti di Wilhelm e Amoroso

Arzignano – E’ un pari il risultato della seconda partita dell’Arzignano in Futsal Cup. Rispetto al match col Sarajevo, Lopez rischia qualcosa in più e dall’inizio manda in campo un giocatore d’attacco in più. Guisande confermatissimo in porta, linea difensiva affidata all’esperienza di Marcio e Danilo, mentre in avanti spazio alla coppia gol per eccellenza: Amoroso e Pinilla. Nei kazaki la novità è il ritorno tra I pali del brasiliano Gustavo, assente contro il Bratislava per squalifica. Ritmo intenso fin dai primissimi secondi, con Amoroso che tenta la conclusione immediata sfiorando la traversa. La risposta è dell’ex nazionale brasiliano Waguinho, ma a Cacau non riesce il tocco sotto rete. La difesa kazaka cerca di non concedere spazi alle iniziative biancorosse, ma al 2’ Danilo riceve il suggerimento di Pinilla e scarica addosso a Gustavo in uscita. La risposta del Kairat è micidiale, con Picapau, ex stella della Liga Spagnola, che lascia partire un bolide dalla destra che si infila sull’angolino alto dove Guisande proprio non poteva arrivare: 0-1. Gira bene palla il Kairat, con un ispiratissimo Etienne, che al 3’40 costringe Guisande ad un ottimo intervento d’istinto. Pinilla tenta spesso di cambiare passo alla squadra, ma di fronte si trova una difesa attenta ed organizzata, oltre che un marcatore, Cacau, piuttosto difficile da superare. Visto che davanti si fatica a trovare varchi, sia Marcio che Danilo cercano di aiutare i compagni. Al 9’ l’imbucata di Marcio per Bearzi viene deviata da Etienne, con il pallone che per poco non beffa Gustavo. Entra Wilhelm, e l’argentino tenta di dare una scossa alla squadra con un paio di conclusioni da fuori che fanno venire i brividi al portiere. Ci prova anche in contropiede il Grifo, ma Benitez non riesce a far arrivare a Bearzi la palla del possibile pari. Tentativo di Danilo al 15’, con palla fuori di poco. E’ Wilhelm da fuori a creare i maggiori pericoli per il Kairat, ma le sue bombe non trovano lo specchio della porta per un nonnulla. Il Grifo non riesce a concretizzare: ci riesce allora il Kairat alla prima occasione utile. Discesa sempre sulla destra di Etienne in contropiede, e pallonetto che non lascia scampo a Guisande: 0-2. Ed è proprio il portiere argentino a salvare un minuto dopo sul tiro a botta sicura di Samokhvalov. Al 16’30 Pinilla non vede Amoroso solo davanti la porta, e sfuma così una buona opportunità. E’ sempre Wilhelm il più pericoloso, come al 17’: tiro di poco alto. Al 19’30 Guisande si lascia andare ad un’uscita pazza sul finale, perde palla ma per fortuna il tiro di Etienne colpisce la traversa. Il Grifo sfiora il pareggio al 14’30: imbucata di Danilo, tacco di Pinilla e palla che si stampa sul palo. Nella ripresa si assiste a tutta un’altra partita, con l’Arzignano in campo con una grinta ed una voglia incredibile di rimettere a posto il risultato. Dopo un’occasione per Etienne, arriva il gol di Wilhelm, il migliore dei biancorossi, abile a spingere in porta un perfetto suggerimento di Pinilla: 1-2. Il Kairat reagisce, e Guisande si allunga sulle conclusioni di Etienne e Mukado. Preme sull’acceleratore il Grifo, e dopo un’occasione per Pinilla è lo stesso colombiano ad ispirare il gol del pareggio, con un’azione circense che colpisce il palo. Sul pallone vagante si avventa come un falco Amoroso che insacca nonostante il disperato tentativo del portiere: 2-2. La reazione del Kairat è nel velenoso tiro di Cacau, sul quale è decisivo Guisande in tuffo. Dal 16’ l’Almaty sceglie la soluzione del portiere di movimento, a conferma della volontà di voler vincere a tutti i costi la partita, con Gustavo che esce sistematicamente dai pali.

Il tabellino
Arzignano-Kairat Almaty 2-2
Arzignano: Guisande, Caruso, Marcio, Wilhelm, Neizinho, Danilo, Amoroso, Pinilla, Benitez, Bearzi, Bragaglia. All Fabian Lopez
Kairat Almaty: Khalyavin, Terentyev, Bondarev, Waguinho, Mukado, Butrin, Samokhvalov, Kazakov, Batov, Etienne, Gustavo, Picapau, Cacau. All Saab
Reti: pt 2’30 Picapau, 15’20 Etienne. St 3’ Wilhelm, 6’30 Amoroso
Note. Ammoniti: Pinilla, Samokhvalov, Danilo

La Classifica – Arzignano e Kairat 4, Sarajevo 3, Bratislava 0
 
UEFA FUTSAL CUP : ARZIGNANO GRIFO - PARTIZAN SARAJEVO 5-0
 
Arzignano 11 Ottobre 2006
Arzignano brinda al primo successo europeo
Cinque reti al Partizan Sarajevo – In gol Amoroso, Bearzi, Wilhelm, Danilo e Pinilla

Arzignano – Primo successo in Futsal Cup per l’Arzignano, che a Sarajevo ha battuto i padroni di casa per 5-0 nella prima gara del girone eliminatorio. Il primo tiro è di Lalic, il giocatore più temuto, abile a trovare un varco a sinistra ma Guisande è attento. Il portiere argentino è decisivo un minuto dopo ancora sul nazionale bosniaco, abile a tentare un tiro sul primo palo. Meglio i padroni di casa all’inizio, con l’Arzignano che fatica a prendere le misure all’avversario. Al 3’30 arriva il primo tiro dei vicentini, che con Danilo testano i riflessi di Omerbegovic. Pericolo al 6’, quando un pallone vagante in area costringe Guisande ad uscire due volte su Kvesic. Occasionissima per il Grifo venti secondi dopo, ma Danilo temporeggia troppo e si lascia sfuggire il tempo del tiro. Al 7’ tiro cross di Lokmer dalla sinistra, sul secondo palo è appostato Lalic, ma la sua deviazione esce di poco. Lopez cambia tre giocatori su quattro, e l’ingresso di Bearzi, Benitez e Amoroso aumenta il tasso offensivo della squadra. Amoroso tenta la puntata, ma il tiro viene deviato in angolo. Il bomber non perde l’occasione di timbrare il cartellino, ed al 12’ sblocca il risultato con un tiro al volo da sogno su perfetto invito di Benitez: 1-0. Gioca bene il Grifo, e Bearzi al 13’ colpisce il palo a portiere battuto. Ancora Arzignano vicino al raddoppio al 14’30, ma il portiere si oppone sulla conclusione di capitan Marcio. I pericoli maggiori per l’Arzignano arrivano sempre dai piedi del capitano, Alen Lalic, come al 15’30, quando il tiro da fuori del capitano termina di poco alto. Centra invece la porta Danilo, con un tiro al volo che costringe Omerbegovic al grande intervento. E’ sempre il brasiliano a provarci, al 19’40, pallone in angolo.

Il copione è simile a quello del primo tempo, con i padroni di casa ad attaccare a testa bassa ed il Grifo a difendersi. Pinilla tenta la giocata, ma il suo tiro risulta sbilenco. Guisande al 3’ è a dir poco miracoloso, riuscendo a togliere dalla porta un tiro rasoterra di Vladisavljevoc. In contropiede Amoroso tenta la botta, ma il portiere respinge. Al 6’ il Grifo si mangia il gol del raddoppio, con Benitez, che da nemmeno un metro non riesce a battere il portiere, colpendolo addirittura al volto. Preme la squadra italiana, che con Amoroso crea di nuovo le premesse del gol, ma davanti alla porta avversaria manca la giusta dose di lucidità e fortuna. Al 9’ altro tentativo biancorosso, con il tiro di controbalzo di Wilhelm: mira sbagliata di pochi centimetri. Al 12’ è Marcio a sfiorare il gol, ma il capitano aspetta troppo e l’azione sfuma. Più concreti i bosniaci, che mettono in apprensione Guisande al 13’ con un’azione corale sventata dalla difesa. Il gol era nell’aria, e finalmente arriva, al 14’, con Bearzi, che su perfetto assist di Marcio scarica un bolide su cui nulla può Omerbegovic: 2-0. La partita si chiude un minuto dopo, quando Pinilla in contropiede si invola da solo verso il portiere e lo supera con un pallonetto morbido come il pane: 3-0. Al 16’30 Danilo recupera il pallone col Sarajevo in campo come portiere di movimento e segna con un bel pallonetto: 4-0. Partita chiusa, e per questo gli perdoniamo il gol che si è mangiato colpendo il palo da un metro a porta vuota. Ci pensa Wilhelm ad arrotondare ancora il risultato, a trenta secondi dalla fine, ricevendo l’invito dello stesso Amoroso e segnando in pallonetto col destro, non il suo piede migliore: 5-0.

Il tabellino
Arzignano-Partizan 5-0
Arzignano: Guisande, Caruso, Marcio, Wilhelm, Neizinho, Danilo, Amoroso, Pinilla, Benitez, Bearzi, Bragaglia. All Fabian Lopez
Partizan Sarajevo: Omerbegovic, Novoselac, Uscuplic, Vilic, Kvesic, Lalic, Lokmer, Maid Ramic, Vladisavljevoc, Ramiz Ramic, Melher. All Nedim Runda
Arbitri: Paenen (Belgio), Nadarevic (Slovenia)
Reti: pt 11’50 Amoroso. St 14’ Bearzi, 15’ Pinilla, 16’30 Danilo, 19’30 Wilhelm
Note. Spettatori: 500 circa.
 
UEFA FUTSAL CUP : STASERA ALLE ORE 20.00 ARZIGNANO GRIFO - PARTIZAN SARAJEVO
 
Arzignano 10 Ottobre 2006
Inizia stasera l'avventura dei nostri ragazzi in UEFA FUTSAL CUP, alle ore 20.00 esordio nella manifestazione con i padroni di casa del Partizan Sarajevo. Prima partita che si presenta molto difficile con la formazione bosniaca che schiera ben quattro nazionali e con il pubblico di casa molto caloroso che inciterà sicuramente il Partizan dal primo all'ultimo minuto di gara. Per Mister Lopez nessun problema di formazione, recuperati anche Andrea Bearzi e Hernan Caruso dalle contratture patite la scorsa settimana. Passeranno al girone di semifinale (ELITE ROUND) che si giocherà nel mese di Dicembre le prime due classificate del girone.
 
ALLIEVI : PRIMA GIORNATA ARZIGNANO GRIFO- CORNEDO 5-2
 
Arzignano 09 Ottobre 2006
Prima partita di campionato e prima vittoria per i ragazzi allenati da Mariano Baldisserotto e Luca Biasi. Ieri mattina alla palestra di San Bortolo, nonostante una prova non esaltante, la formazione biancorossa ha infatti vinto il derby con i cugini del Cornedo con il risultato finale di 5-2. Molte ombre e poche luci nella prestazione dei ragazzi più giovani della società incapaci per lunghi periodi della gara di mettere in difficoltà i giovanissimi rivali (complimenti al Cornedo per l'ottima prestazione)che solamente con qualche giocata dei singoli riuscivano a guadagnare i tre punti. Primo tempo deludente chiuso sul 3-1 per i nostri ragazzi e ripresa migliore con il portiere avversario che limitava i danni compiendo numerosi ottimi interventi e veniva cosi fissato il risultato finale sul 5-2. Domenica prossima seconda giornata di campionato con i ragazzi impegnati a Mason Vicentino, servirà sicuramente un altro spirito per portare a casa un risultato positivo. Marcatori : Castronovi 1 , Vezzoni 2 e 2 autoreti.
 
UNDER 18 : ARZIGNANO GRIFO - PETRARCA PD 7-2
 
Arzignano 09 Ottobre 2006
Ancora una buona prestazione dei ragazzi di Mister Frighetto che superano i pari età del Petrarca con il risultato finale di 7-2. Questa vittoria permette alla formazione biancorossa di mantenere la testa della classifica insieme ai veronesi dell'Audace, prossimi avversari nella quinta giornata di andata. Partita sempre in mano ai nostri ragazzi che, dopo aver chiuso il primo tempo sul 2-1, nella ripresa riuscivano ad esprimersi meglio ed a finalizzare le azioni segnando altre 5 reti.Ottimo il rientro di Cenzi e buone le prestazioni del portiere Rosa e del pivot Yabre.
Marcatori : Yabre e Cenzi 2, Bravo, Carlotto e Rosa 1.
 
ALLIEVI : DOMENICA INIZIA IL CAMPIONATO
 
Arzignano 06 Ottobre 2006
Inizia domenica mattina alla palestra di San Bortolo con inizio alle ore 10.30 il campionato regionale allievi,per la rinnovata formazione allenata da Mariano Baldisserotto e Luca Biasi subito il derby con i cugini del Cornedo allenati dal grande ex capitano del primo scudetto Matija Dulvat. L'obiettivo per la squadra biancorossa è cercare di ripetere l'ottimo campionato scorso con gli allenatori che avranno inoltre il compito di far crescere le nuove leve più giovani, soprattutto i ragazzi del 1991 provenienti dal calcio a 11. Il dirigente responsabile per tutta la stagione sarà Piero Waldeisen, persona indispensabile per la formazione dei ragazzi più giovani della società.
 
UNDER 18 : DOMANI QUARTA GIORNATA ARZIGNANO GRIFO - PETRARCA
 
Arzignano 06 Ottobre 2006
Dopo la splendida vittoria ottenuta domenica scorsa a Cadoneghe torna a giocare tra le mura amiche la formazione Juniores che domani, con inizio alle ore 15.30 alla palestra di San Bortolo, scenderà in campo con i padovani del Petrarca per cercare di mantenere la vetta della classifica. Il Petrarca Padova , come i nostri ragazzi, si trova a punteggio pieno dopo tre gare e la partita di domani sarà un altro buon test per l'allenatore Frighetto per valutare il costante aumento di rendimento della sua formazione. Nessun problema all'interno del gruppo biancorosso, recuperato dopo due settimane di infortunio anche il difensore Cenzi.
 
SERIE A 1 : ARZIGNANO GRIFO - PONZIO PESCARA 11-5
 
Arzignano 05 Ottobre 2006
Arzignano ritrova la vittoria e lo smalto per la Futsal Cup.
Al Pala Tezze i ragazzi di Fabian Lopez battono il Pescara ed ora possono pensare a Sarajevo

Arzignano – L’Arzignano riprende la strada del successo dopo un pareggio ed una sconfitta, rialza la testa e batte il Pescara nell’anticipo della quarta giornata di campionato. La squadra di Lopez è apparsa in crescita rispetto alle precedenti esibizioni, e arriva così col morale a mille all’ appuntamento Futsal Cup. Il Pescara è stato in partita solo un tempo, calando poi alla distanza e restando in coda alla classifica. Formazione confermata in casa Arzignano, con l’assenza di Caruso, mentre dall’altra parte all’ultimo minuto manca Bortolon. L’inizio è a favore degli ospiti, che dopo due minuti si portano a sorpresa in vantaggio con il gol dell’ex, Everton Rosihna. L’Arzignano si vede al 3’, con Amoroso che colpisce il palo con un tiro in diagonale. Il pareggio è però nell’aria, e al 6’30 Pinilla inventa un assist perfetto al capitano, Marcio, che non ci pensa due volte e fredda sul primo palo l’incolpevole Sferrella. Un minuto più tardi arriva il vantaggio dei padroni di casa, con Danilo Lanconi, abile a chiudere un triangolo con Amoroso al termine di un’ azione corale che strappa applausi. Ci prova anche Wilhelm, ma il suo tiro al volo termina di poco a lato. A metà frazione tocca a Del Ferraro sfiorare il pari, ma Danilo salva sulla linea, facendo tirare un sospiro di sollievo al pubblico di casa. Il Pescara si affida molto ai calci da fermo,ma Guisande sventa di spalla la conclusione di Puzzi. Il match va avanti con un buon ritmo, e l’Arzignano va due volte vicino al tris con Neizinho e Benitez, ma Sferrella si oppone con efficacia. Più cinico il Pescara, che al 12’ pareggia i conti con il tiro di Repetto, deviato nella propria porta da Neizinho. Non passano nemmeno trenta secondi, e Pinilla serve ad Amoroso un pallone che chiede solo di essere accompagnato in porta per il nuovo vantaggio biancorosso. Il ritmo cala verso la fine del primo tempo,ed in una delle poche azioni Muoio approfitta di un’evidente indecisione di Guisande e pareggia.
Emozioni in avvio di ripresa, più per errori delle difese: prima Danilo tenta la botta su punizione, poi Manzali si mangia un gol praticamente fatto, prima che Amoroso in contropiede trovi l’angolo buono per il nuovo vantaggio. A questo punto la difesa del Pescara perde di intensità e commette diverse ingenuità che spianano la strada al successo dei Campioni d’Italia. In due minuti Amoroso prima e Marcio poi chiudono di fatto i conti. Il settimo gol del Grifo arriva al 10’, con il diagonale di Benitez. La risposta degli ospiti è nella seconda rete di Rosinha. Amoroso sfiora il tris, ma la traversa si oppone. Al 12’ Pinilla segna l’ottava rete con un colpo di tacco che strappa applausi a scena aperta. Il nono gol è di Danilo, su tiro libero, mentre al 18’ è ancora Pinilla a timbrare il cartellino. A poco serve il rigore di Manzali. Partita finita e Arzignano che ritrova il successo! E adesso, tutti a pensare alla Futsal Cup!
Il Tabellino Samia Arzignano-Ponzio Pescara 11-5.
Samia Arzignano: Guisande, Meneguzzo, Dal Grande, Marcio, Wilhelm, Neizinho,Danilo Lanconi, Amoroso, Pinilla, Benitez, Bearzi, Bragaglia. All. Lopez.
Ponzio Pescara: Sferrella, Del Ferraro, Puzzi, Muoio, Manzali, Repetto,Bonvin, Di Muzio, Rosinha, Buccieri, Dragani. All. Marzuoli. Arbitri: Tosini-Navillod. Cronometrista Barbiero.
Reti pt 1’30 Rosinha (P), 6’30 Marcio, 7’ Danilo, 12’ Repetto (P), 12’20 Amoroso, 18’30 Muoio (P). St 3’, 4’ Amoroso, 5’ Marcio, 10’ Benitez, 10’30 Rosinha (P), 12’30 Pinilla, 15’ Danilo (tl), 15’10 Amoroso, 18’ Pinilla, 18’
30 Manzali (r)
Note. Ammoniti: Danilo (A), Bonvin (P). Tiri Liberi: 1/1, 0/0.
 
UEFA FUTSAL CUP : INTERVISTA A FABIAN LOPEZ
 
Arzignano 05 Ottobre 2006
Fabian Lopez carica l’Arzignano: “Ci siamo sudati la Futsal Cup, ora vogliamo onorarla al meglio – L’obiettivo è passare al secondo turno” Il tecnico argentino analizza la situazione in casa Grifo, a meno di una settimana dall’esordio in Bosnia – Ecco i giudizi sulle avversarie

Arzignano – Si sta avvicinando sempre di più il giorno dell’esordio in Futsal Cup per l’Arzignano. La squadra biancorossa sta preparandosi al meglio per quello che viene considerato a ragione come il principale obiettivo stagionale del Grifo, che da Campione d’Italia sarà impegnato in Bosnia dal 10 al 13 ottobre in un girone a quattro contro i kazaki del Kairaty Almaty, i padroni di casa del Partizan Sarajevo, e gli slovacchi dello Slov Matic Bratisalava.

Per cercare di capire come sta vivendo la squadra questi giorni che mancano all’esordio in campo internazionale, abbiamo sentito il parere del condottiero biancorosso, il tecnico argentino Fabian Lopez.

Fabian, parlando della Futsal Cup qual è la condizione del gruppo a pochi giorni dall’esordio in Bosnia, dal punto di vista fisico e mentale?
“Dal punto di vista mentale la squadra è al cento per cento, ha tanta voglia di iniziare questa avventura. Stiamo aspettando questo momento da tanto tempo, per cui le motivazioni non potrebbero che essere a mille. Dal punto di vista fisico, invece, siamo alle prese con problemi di affaticamento: un paio di contratture per Caruso e Bearzi”.

Questi giocatori sono in dubbio oppure la squadra partirà al gran completo per Sarajevo?
“Penso che entrambi potranno recuperare per martedì. Ci saranno tutti a disposizione, e questo non può che farci piacere”.

La Futsal Cup è stata definita da tutto l’ambiente come il vero obiettivo stagionale. Sei d’accordo anche tu con questa valutazione?
“Senza dubbio. Stiamo cercando di prepararci nel migliore dei modi, visionando le cassette e cercando di studiare meglio possibile i nostri avversari”.

Parlando proprio delle avversarie la più ostica sulla carta dovrebbe essere il Kairaty Almaty. Cosa conoscete dei kazaki?
“Sono arrivati in semifinale l’anno scorso in Futsal Cup; sono una squadra fortissima che può contare su praticamente tutti giocatori brasiliani. In squadra hanno elementi del calibro di Waguinho, di Gustavo e di Kakao, atleti di comprovata esperienza internazionale”.

Da non sottovalutare nemmeno l’esordio contro i padroni di casa del Sarajevo. Pensi sarà una partita più ostica sul piano mentale che tecnico?
“Sappiamo che la partita contro il Partizan può essere la chiave del nostro futuro. Lì ci giochiamo una buona fetta di qualificazione: però sarà dura perché affrontiamo una squadra ricca di nazionali, in un contesto ambientale molto difficile. Sulla carta siamo tre squadre a giocarci due posti per la qualificazione”.

Ecco, sulla carta la squadra meno attrezzata sembra essere lo Slov Matic Bratislava. Hai qualche notizia su questa squadra?
“Ho potuto vedere una cassetta della finale scudetto dell’anno scorso. Una squadra molto veloce in contropiede, organizzata, ma penso che le altre siano un gradino sopra..”.

Dal punto di vista logistico e ambientale la trasferta si presenta molto difficile. La squadra è conscia delle difficoltà che troverà a Sarajevo?
“Si! La nostra comunque è una squadra con giocatori di grandissima esperienza, che hanno giocato spesso in campo internazionale. Questo gioca a favore nostro: sono elementi che non sentono troppo la pressione dell’evento, giocano con personalità e carattere. Poi quando ci sono partite importanti difficilmente le sbagliano…”.

Due anni fa in Azerbaijan per il Grifo è andata molto male. Credi che quell’esperienza sia servita per arrivare preparati sotto tutti i punti di vista alla Futsal Cup di quest’anno?
“Tutto l’ambiente, dalla società alla squadra, dai tifosi agli sponsor, sta lavorando remando dalla stessa parte, consapevoli dell’importanza dell’evento che andiamo a disputare. Sappiamo tutti quello che abbiamo sudato per arrivare a questo punto, ora vogliamo provare a passare il turno, anche perché la società vorrebbe proprio organizzare il girone di semifinale”.
 
SERIE A1 : ARZIGNANO GRIFO - PONZIO PESCARA
 
Arzignano-03 Ottobre 2006
Arzignano, si riaccendono le luci del Pala Tezze: col Pescara si deve vincere Dopo due trasferte consecutive i biancorossi affrontano gli abruzzesi nell’ anticipo della quarta giornata. In campo alle 20.00 per l’ultima gara prima della Futsal Cup.

Si torna subito in campo, nemmeno il tempo di prendere fiato dopo il doppio impegno in trasferta contro Lazio Nepi e Napoli, che ha portato in dote solo un punto ai biancorossi. L’Arzignano domani sera tornerà dunque al Pala Tezze (fischio d’inizio ore 20.00), nell’anticipo della quarta giornata di campionato. Avversario la Ponzio Pescara, ambiziosa formazione abruzzese neopromossa in Serie A e finora capace di portare a casa solo un punto in tre partite. Non sarà certamente una passeggiata, anzi, la squadra di Gianluca Marzuoli deve vincere per non rischiare di venire invischiata in una classifica che sarebbe davvero difficile. Ma i nostri ragazzi, dal canto loro, non possono assolutamente permettersi ulteriori passi falsi, e la vittoria contro il Pescara sarebbe importante per diverse ragioni. Innanzitutto per smuovere una classifica che non è ancora quella desiderata, ma soprattutto per dare morale ed entusiasmo alla squadra in vista dell’impegno più importante dell’anno, il girone eliminatorio di Futsal Cup, che si giocherà a Sarajevo dal 9 al 15 ottobre. Guai a prendere sottogamba questo impegno contro il fanalino di coda, anzi, il Pescara ha giocatori di grande qualità come Puzzi, Bortolon, Manzali e soprattutto Di Muzio, bomber affidabile ed esperto. In campo anche un ex Grifo, Everton Rosinha, per qualche mese ad Arzignano nella scorsa stagione. Mister Lopez è consapevole dell’importanza che ricopre questo impegno, e per arrivare al successo farà affidamento sulle doti caratteriali della squadra. Ci si aspetta una grande prova da tutti, in particolare da Andrea Bearzi, il vero quid in più di questa prima parte di stagione. Le Probabili Formazioni. Arzignano: Guisande, Caruso, Meneguzzo, Marcio, Wilhelm, Neizinho, Danilo Lanconi, Amoroso, Pinilla, Benitez, Bearzi, Bragaglia. All. Lopez. Pescara: Sferrella, Del Ferraro, Puzzi, Bortolon, Muoio, Manzali, Repetto, Bonvin, Di Muzio, Rosinha, Buccieri, Dragani. All. Marzuoli.
 
SERIE A1 : NAPOLI - ARZIGNANO GRIFO 2-2
 
Arzignano
Il gol di Marcio evita all'Arzignano la seconda sconfitta consecutiva, i biancorossi di Lopez tornano da Napoli con il primo pareggio stagionale - Di Caruso il gol che ha aperto il match.

Mancava solo il pareggio nelle statistiche stagionali dell'Arzignano(vittoria in Supercoppa ed alla prima in casa col Marcianise, sconfitta a Colleferro la settimana scorsa contro la Lazio Nepi); ebbene anche questo tabù è stato sfatato. Il Grifo torna da Napoli con un pari, 2-2, che se da un lato lascia qualche rammarico per non essere riusciti ad aggiudicarsi l'intera posta in palio, dall'altro è oro colato visto che fino a cinque minuti dalla fine i partenopei hanno messo in seria difficoltà la squadra di Fabian Lopez, ancora alla ricerca della migliore condizione, ma soprattutto con il pensiero già rivolto al girone di Futsal Cup che si giocherà a Sarajevo dal 9 al 15 ottobre. Prima della trasferta bosniaca, però, i biancorossi dovranno cercare di ritrovare la vittoria perduta da due giornate, visto che già mercoledì sera al Pala Tezze non si può sbagliare. L'avversario, la Ponzio Pescara, appare davvero alla portata, ma guai a sottovalutare le risorse della compagine abruzzese. Tornando alla partita di Napoli, Arzignano in vantaggio a metà del primo tempo con il primo gol in maglia biancorossa per Hernan Caruso, abile a beffare il neo nazionale Bertoni. Poco prima dell'intervallo, però, il Napoli ribalta il risultato con il tiro libero di Diogo e con la rete di Paranà. E' toccato all'inossidabile capitan Marcio, a cinque minuti dalla fine, togliere le castagne dal fuoco al Grifo e siglare il gol del definitivo 2-2. Una partita piuttosto equilibrata in definitiva, con i padroni di casa decisi a cercare la prima vittoria stagionale, e gli ospiti intenzionati a non perdere ulteriore terreno dalle prime della classe. Tra I biancorossi, ottimo Bearzi, immenso Marcio, ancora in ombra Pinilla. Il Tabellino Napoli-Arzignano 2-2 (p.t. 2-1) Napoli: Deda, Correja Douglas, Del Pizzo, Correja H., Moratelli, Rom. Bertoni, Bonetti, Baptistella, Paranà, Diogo, Manzali, Di Lorenzo. All. Deda. Arzignano: Guisande, Caruso, Florind, Marcio, Wilhelm, Neizinho, Lanconi, Amoroso, Pinilla, Benitez, Bearzi, Bragaglia. All. Lopez. Marcatori: 15' Caruso (A), 16' t.l Diogo (N), 18' Paranà (N) del p.t.; 15' Marcio (A) del s.t. Ammoniti: Amoroso. Tiri liberi: 1/3 e 0/0. Arbitri: Vescia e Scardicchio
 
UNDER 18 : CADONEGHE-ARZIGNANO GRIFO 2-7
 
Arzignano
Importante vittoria dei ragazzi allenati ieri dal dirigente Negro ( assente per influenza Mister Frighetto ) che, di fronte ad un ottima formazione, ottengono altri tre punti importanti per la classifica e mantengono l'imbattibilità. Primo tempo equilibrato chiuso sul risultato di 2-3 per la formazione biancorossa, mentre dominio assoluto nella ripresa con altre quattro reti segnate. Ottime le prestazioni di capitan Leone e Mancassola che hanno guidato i compagni verso la vittoria. In questa settimana il compito dell'allenatore è sicuramente quello di mantenere alta la concentrazione dei suoi ragazzi, con la speranza di recuperare anche qualche giocatore infortunato. Marcatori : Leone 3, Mancassola e Yabre 2.